Italia

Azienda italiana di stampa di decorazioni su metallo in collaborazione con Fujifilm apre la strada al digitale

L’investimento nel gennaio 2019 di STA in una Acuity B1 è l’ultimo di una serie di passi da pioniere nella stampa digitale per la decorazione su metallo

19.05.2020


Marco Trotto Gatta, Director STA

STA s.r.l., con sede a Torino, è un’azienda specializzata nella stampa di decorazioni su metallo completamente controllata da Emmeti s.r.l., fornitore esclusivo di ICAS S.p.a., leader mondiale nella produzione di tappi e coperture metalliche per bottiglie di champagne e spumante. L’1,4 miliardi di tappi e coperture metalliche prodotti ed esportati dall’azienda in tutto il mondo rappresentano circa il 70% della quota di mercato globale complessiva.

Fin dalla fondazione di STA, all’inizio degli anni ‘90, Emmeti esternalizzava la stampa dei tappi, ma già da allora le richieste di personalizzazione crescevano, e i fornitori di servizi di stampa litografica di Emmeti non erano in grado di offrire i livelli di flessibilità richiesti dalle mutevoli esigenze dei clienti. La nascita di STA come azienda litografica specializzata nella decorazione su metallo è stata una manna dal cielo.

Da allora sono passati 30 anni ed STA rimane un’azienda all’avanguardia.

“Iniziammo a sperimentare con le tecnologie digitali dieci anni fa”, afferma Marco Trotto Gatta, direttore dell’azienda. “C’è una tendenza costante sul mercato alla personalizzazione e alle basse tirature, quindi siamo sempre alla ricerca del modo migliore per crescere come azienda che risponde alle esigenze del mercato. La nostra prima macchina da stampa digitale aveva dei limiti evidenti: era estremamente lenta, dipendeva eccessivamente da processi manuali e la qualità non era esattamente quella che volevamo. Eravamo alla ricerca di una macchina da stampa digitale di alta qualità con un’architettura in linea di tipo offset che ne semplificasse l’uso.




“Avevamo già una stretta collaborazione con Fujifilm, che ci forniva lastre e materiale per la prestampa. Avevamo numerosi contatti con i tecnici e i commerciali di Fujifilm Italia, ed è grazie a loro che abbiamo conosciuto la Acuity B1.

“Non si trattava di una macchina appositamente progettata per la stampa su metallo, ma abbiamo compreso subito il grande potenziale della macchina. Dopo qualche test e dopo aver visto la Acuity B1 in azione presso lo stabilimento di Fujifilm a Broadstairs, nel Regno Unito, e dopo averla confrontata con altre possibili alternative, siamo giunti alla conclusione che Acuity B1 offriva la migliore combinazione di qualità, architettura e automazione per portare la nostra produzione di stampa digitale a un livello superiore.

“All’inizio ci sono stati alcuni problemi, ma grazie alla nostra considerevole esperienza nel settore, e alla stretta collaborazione con i tecnici di Fujifilm e con i tecnici di Inca Digital, il produttore, siamo riusciti ad adattare la macchina da stampa per la decorazione su metallo di alta qualità e in basse tirature. Fujifilm ha investito molto tempo per assicurarsi che la macchina fosse in grado di svolgere tutte le operazioni necessarie. Ora stampiamo tra 100 e 120 fogli all’ora sulla Acuity B1, una produttività 10 volte superiore a quella della nostra vecchia tecnologia da stampa digitale. Ciò ci consente di eseguire lavori in basse tirature, cosa per cui prima dovevamo ricorrere alla stampa litografica, e ancora più importante ci consente di accettare lavori di personalizzazione ad alto valore. Lavori che prima richiedevano diverse settimane, ora possono essere completati in pochi giorni.

“Alcuni dei nostri clienti più piccoli, che prima dovevano accontentarsi di tappi monocolore, ora possono realizzare design personalizzati. E per i nostri clienti più grandi, a cui prima dovevamo addebitare la produzione di un singolo campione stampato litograficamente, ora possiamo produrre in modo più redditizio svariati campioni, con design e colori diversi, affinché possano visionare diverse possibilità grafiche.

“Il fatto che il sistema sia automatizzato, e che l’alimentatore e l’impilatore siano in linea, consentono di liberare l’operatore per l’esecuzione di altre attività mentre la macchina continua a stampare. È una macchina molto intuitiva e semplice da utilizzare. Ciò è importante perché, a differenza della stampa offset, dove il livello di qualità che puoi ottenere dipende notevolmente dal livello di competenza dell’operatore, la Acuity B1 garantisce stampe di qualità eccezionale con la semplice pressione di un pulsante. Inoltre, non ci sono tempi di inattività, come per le macchine da stampa litografiche, dove il cambio del colore richiede in genere 30-40 minuti per colore. Ciò può diventare un problema in quanto abbiamo una sola macchina da stampa litografica a colori.

“Dall’installazione del sistema, abbiamo anche notato importanti miglioramenti nella registrazione: ora siamo in grado di raggiungere l’elevato standard che ci eravamo imposti, ovvero 0,1 mm.

“Infine, nonostante il mercato dei tappi e delle coperture metalliche per spumanti e champagne rimanga il fulcro della nostra attività, il fatto di poter eseguire lavori di stampa digitale ci ha permesso di ricevere ordini anche da altri produttori, inclusi quelli di lattine, che sono particolarmente attratti dalla possibilità di commissionare lavori personalizzati in basse tirature e di alta qualità”.
Kevin Jenner, Industrial Business Manager di Fujifilm Speciality Ink Systems commenta:
“Da almeno due decenni, la riduzione delle tirature di stampa è una realtà molto presente nel mercato delle arti grafiche. Nella decorazione su metallo c’è la stessa tendenza, solo che siamo in una prima fase. Ciò che l’esperienza di STA dimostra è che investire nella tecnologia digitale non è una semplice reazione di sopravvivenza ma significa aprirsi a un mondo di possibilità creative ad alto valore aggiunto. E per i pochi veri pionieri del digitale, i guadagni potenziali sono particolarmente interessanti”.
"Matt Brooks, Head of Products & Solutions di Inca Digital, produttore della Acuity B1 con sede a Cambridge (Regno Unito), afferma:
“Il feedback di STA durante le prime fasi di produzione della Acuity B1 è stato prezioso per noi, in quanto ci ha consentito di fornire un sistema in linea con le aspettative di STA, e che li aiutasse a realizzare la loro strategia di applicazione della stampa digitale nella decorazione su metallo”.



Per ulteriori informazioni:
Daniel Porter
AD Communications
E: dporter(at)adcomms.co(dot)uk
Tel: +44 (0)1372 464470

Luana Porfido
Fujifilm Italia
E-mail: luana.porfido(at)fujifilm(dot)com   

Files:

Le ultime novità:
  • Arti grafiche

Le informazioni contenute in questo sito sono destinate in via esclusiva agli operatori professionali della sanità